NotizieNotizie nei mediaI laboratori bioanalitici devono reimmaginare i dati per semplificare le loro operazioni

Nelle notizie | 19 dicembre 2023

I laboratori bioanalitici devono reimmaginare i dati per semplificare le loro operazioni

Laboratori di bioanalisi che lavorano con dati sparsi spesso hanno difficoltà a snellire le operazioni di laboratorio e a prendere decisioni ben informate e più rapide durante sviluppo del farmaco. Kevin Tse, Principal Solutions Consultant di IDBS, sottolinea l'impatto trasformativo dei dati ben strutturati e accessibili a livello centrale. Si sofferma su come l'integrazione di dati di alta qualità e flussi di lavoro semplificati possa aiutare i laboratori bioanalitici ad accelerare i test sui campioni e a velocizzare lo sviluppo di terapie salvavita.
Maggiori informazioni in questo articolo, pubblicato originariamente su pharmaphorum. Condiviso qui per autorizzazione.

Le domande fondamentali nelle fasi di sperimentazione dello sviluppo di un farmaco sono: "Funziona?", "È sicuro?" e "Cos'altro dobbiamo sapere?".

Queste domande possono trovare risposta solo grazie ai laboratori bioanalitici. I test che questi laboratori eseguono ogni giorno su campioni provenienti da studi clinici sono essenziali per capire quali farmaci e quali terapie saranno in grado di apportare benefici ai pazienti.

Quanto più velocemente gli scienziati sono in grado di prendere decisioni, tanto più velocemente i nuovi farmaci possono arrivare sul mercato. Per facilitare queste decisioni, gli scienziati hanno bisogno di dati affidabili e di qualità. Sia che i laboratori si trovino all'interno di organizzazioni sponsor o di organizzazioni di ricerca a contratto (CRO), la sfida di fondo è la stessa: come testare più campioni in meno tempo, senza sacrificare l'accuratezza e la qualità?

Leggi l'articolo completo sul sito pharmaphorum sito web.

L'autore

Kevin Tse è un consulente principale per le soluzioni di IDBS. Come parte del team Soluzioni, Kevin identifica soluzioni a valore aggiunto per le sfide e gli obiettivi unici di ogni azienda. Prima di entrare in IDBS, ha ricoperto diversi ruoli bioanalitici nella ricerca preclinica, nello sviluppo analitico e nel controllo qualità nell'industria biofarmaceutica. Kevin ha conseguito una laurea in biologia presso l'Università del Massachusetts Amherst e un master in amministrazione delle bioscienze presso il Worcester Polytechnic Institute.

Informazioni su IDBSContattateci