Notizie

Nelle notizie | 5 agosto 2021

Come la gestione intelligente dei dati consentirà alla biofarmaceutica di abbracciare il gemello digitale

Alberto Pascual, IDBS, spiega a MedCity News come i gemelli digitali possono contribuire a far progredire l'innovazione nella ricerca e sviluppo.

Leggi l'articolo qui.

Informazioni su IDBSContattateci

Se il valore di trasformazione digitale La pandemia è stata un campanello d'allarme per la sua importanza cruciale, sia per far progredire l'innovazione che per affrontare l'imprevisto. La capacità di costruire un gemello digitale, una replica completa in silico di una struttura, uno strumento o un processo reale, è un vantaggio irresistibile della trasformazione digitale. Per qualsiasi settore, i gemelli digitali sono un modo incredibilmente efficiente di comprendere i processi e di anticipare gli eventi al di fuori del normale funzionamento.
Anche per l'industria dei bioprocessi il gemello digitale offre un enorme potenziale. È difficile modellare e simulare ciò che non si conosce a fondo, ma ci stiamo avvicinando ogni giorno di più. Dobbiamo abbandonare i vecchi sistemi di archiviazione e gestione dei dati per passare a un sistema che li raccolga, li integri e li contestualizzi in modo semplice e comprensibile. L'adozione di questo tipo di sistema - un sistema di gestione del ciclo di vita biofarmaceutico, o BPLM - non solo arricchisce la raccolta e l'analisi dei dati, ma rende possibile la creazione di gemelli digitali nel settore biofarmaceutico.