Sei consigli per aumentare la collaborazione in azienda

Foglio di suggerimenti

Come molti sanno, la collaborazione è importante per il successo delle operazioni aziendali.

Lavorando insieme ad altri, le competenze saranno messe in comune e le conoscenze potranno essere condivise per rendere i progetti ancora più efficaci.

Come molti sanno, la collaborazione è importante per il successo delle operazioni commerciali. Lavorando insieme ad altri, si mettono in comune le competenze e si condividono le conoscenze per rendere i progetti ancora più efficaci.

Nelle organizzazioni che si occupano di ricerca e sviluppo, la collaborazione B2B è essenziale. Il coinvolgimento di professionisti della R&S di aziende esterne per condividere idee e conoscenze rende i progetti più snelli ed efficienti, con conseguenti livelli di innovazione più elevati e una maggiore velocità di scoperta. Per garantire il regolare svolgimento dei progetti, persone e aziende diverse devono essere collegate in modi diversi.

Che si tratti di lavorare insieme a un nuovo progetto e di invitare persone esterne a partecipare, di coordinare le attività del team o di collaborare alla stesura e alla revisione dei contenuti, l'implementazione di una collaborazione di successo all'interno della R&S può talvolta risultare impegnativa.

Tuttavia, dato che la collaborazione porta così tanti vantaggi, è davvero importante assicurarsi che i team interni ed esterni abbiano gli strumenti e le soluzioni necessarie per lavorare insieme in modo efficace. Fortunatamente, grazie alle nuove soluzioni digitali e ai progressi della tecnologia, consentire alle persone di lavorare insieme nel panorama odierno della R&S non è mai stato così facile.

Per questo motivo, abbiamo raccolto alcuni suggerimenti per favorire la collaborazione e la connettività all'interno della vostra organizzazione. Siamo consapevoli dell'importanza della produttività all'interno dei reparti di ricerca e sviluppo e siamo certi che questi consigli non solo daranno vita a una forza lavoro più coesa, ma anche a un team che si spinge oltre i confini dell'innovazione della ricerca.

L'implementazione di processi collaborativi e strumenti di rete migliora la produttività 30%1

 

1. Eliminare gli strumenti obsoleti

94% delle aziende ritengono importante mantenere il software aggiornato2

Quando si crea una cultura della collaborazione in azienda, la prima cosa da considerare sono gli strumenti e i sistemi esistenti su cui voi e il vostro team fate affidamento. Molte aziende utilizzano ancora sistemi informatici obsoleti e programmi non più supportati dal produttore, il che aumenta le possibilità di errori durante la condivisione e il salvataggio dei file. Gli strumenti obsoleti sono anche più soggetti ad attacchi informatici e malware, il che potrebbe rappresentare una seria minaccia per la vostra azienda.

Per le organizzazioni che si occupano di ricerca e sviluppo, strumenti obsoleti come i quaderni cartacei sono ancora ampiamente utilizzati per registrare ricerche ed esperimenti. Tuttavia,
La condivisione di informazioni e idee in questo formato è difficile a causa della necessità che i collaboratori siano fisicamente vicini al quaderno per poterlo leggere. Proprio come il vecchio software, l'uso della carta
I notebook rappresentano un problema anche perché il formato non è in grado di supportare le attuali esigenze aziendali in un ambiente in continua evoluzione, in quanto le persone si spostano verso la collaborazione B2B.

Nel mondo digitale di oggi, soluzioni antiquate come questa ostacolano una collaborazione efficace, per cui ha senso studiare alternative moderne, ove possibile. Oggi sono disponibili nuove ed entusiasmanti tecnologie in grado di eliminare le preoccupazioni legate ai problemi di sicurezza e alle perdite di tempo. Vi spiegheremo meglio nella prossima sezione.

 

2. Abbracciare le soluzioni basate sul cloud

Quasi 90% delle aziende hanno adottato il cloud in qualche modo3

Il cloud computing è una soluzione in rapida crescita per le aziende che devono affrontare le sfide legate all'archiviazione e all'accessibilità dei dati. Quando un dato viene archiviato "nel cloud", viene memorizzato su server in Internet, anziché su un computer fisico, e i dati possono essere consultati da qualsiasi dispositivo dotato di connessione a Internet.

Il cloud computing è uno strumento fantastico per consentire la collaborazione, sia tra aziende esterne che tra reparti interni. Questo perché, a prescindere dalla posizione delle persone, è possibile
permette a tutti coloro che lavorano a un progetto di connettersi e di lavorare contemporaneamente agli esperimenti.

Avrete piena visibilità dei dati e gli aggiornamenti critici e le nuove scoperte saranno ricevuti in tempo reale. In questo modo i flussi di lavoro saranno più rapidi ed efficienti e l'innovazione sarà maggiore.

Oltre a una maggiore efficienza, le soluzioni cloud offrono anche risparmi sui costi. Ad esempio, i fornitori leader del settore di taccuini elettronici da laboratorio offrono estensioni basate sul cloud che sono economicamente vantaggiose da implementare e mantenere, grazie all'assenza di requisiti di installazione o aggiornamento.

 

3. Abilitare l'accesso globale

30% dei lavoratori affermano che la loro produttività aumenta quando lavorano fuori dall'ufficio4

All'interno della vostra organizzazione di R&S, è improbabile che gli scienziati eseguano esperimenti da casa. È invece probabile che vi siano più collaboratori esterni che lavorano insieme a un unico progetto.

Anche se non hanno sede nel vostro laboratorio, saranno in loco in un'altra località, forse addirittura in un altro Paese. Per questo motivo, è importante trovare un modo per comunicare efficacemente e rendere i dati accessibili a livello globale, anziché essere limitati a livello di reparto o geografico. Cercate strumenti e tecnologie moderne che consentano l'accesso globale, in modo che le persone di tutto il mondo possano collaborare attraverso i fusi orari.

 

4. Creare processi sicuri

La proprietà intellettuale svolge un ruolo importante nel facilitare il processo di immissione sul mercato di tecnologie innovative.5

Sebbene la collaborazione aumenti l'efficienza e la produttività aziendale, può anche comportare dei rischi per l'infrastruttura di un'organizzazione se non vengono adottate le corrette misure di sicurezza. Per accelerare l'innovazione e le nuove scoperte, sempre più organizzazioni di R&S si trovano a dover esternalizzare la ricerca a organizzazioni di ricerca a contratto (CRO) e partner.

Quando i dati vengono condivisi tra più persone, sia internamente che esternamente, è importante adottare le misure necessarie per proteggere la proprietà intellettuale (IP) dell'organizzazione. Ad esempio, sebbene sia necessario condividere alcuni dati con un collaboratore esterno per un progetto, è possibile che sia necessario anche schermare le informazioni che riguardano la proprietà intellettuale dell'azienda.
un progetto diverso.

La soluzione consiste nell'utilizzare strumenti che supportano specificamente la collaborazione, soluzioni autonome che si riallacciano ai sistemi aziendali. Potete scegliere chi ha i privilegi di accesso e chi può vedere informazioni specifiche, nascondendo gli esperimenti che i singoli scienziati non hanno il permesso di vedere o che semplicemente non hanno bisogno di vedere. Questo processo è completamente automatizzato e, oltre a offrire un approccio più sicuro alla gestione dei progetti, vi farà risparmiare tempo.

 

5. Migliorare l'accessibilità

58% di persone sprecano un'ora al giorno alla ricerca di informazioni6

Creare un'azienda collaborativa significa mettere in atto processi e sistemi e fornire gli strumenti necessari per una comunicazione efficace ed efficiente. Voi e i vostri colleghi dovete anche essere in grado di accedere rapidamente e facilmente alle informazioni di cui avete bisogno, in modo che la collaborazione non sottragga tempo ai vostri impegni.

Il settore della ricerca e dello sviluppo ha un ritmo incalzante e senza dubbio siete già stressati, quindi non volete perdere tempo prezioso a cercare informazioni e risultati di esperimenti.

Per questo motivo, una parte fondamentale di un'attività collaborativa di successo è il formato in cui l'azienda registra i dati e le ricerche. Una lamentela comune nei laboratori di R&S è la difficoltà di interpretare le informazioni e i dati contenuti nei quaderni cartacei degli altri membri del laboratorio. Le piattaforme software leader di mercato sono dotate di strumenti di organizzazione sofisticati, come le intestazioni degli argomenti e l'etichettatura delle parole chiave, nonché di complesse funzioni di ricerca che consentono agli utenti di trovare le informazioni in modo rapido e semplice.

 

6. Scegliere sistemi di facile utilizzo

Un'organizzazione media spreca 11 ore a settimana per gli aggiornamenti del software.7

Quando si vuole migliorare la collaborazione in azienda, meno tempo si impiega nel processo, meglio è. In particolare, nelle organizzazioni che si concentrano sulla ricerca e sullo sviluppo, ogni minuto sprecato è tempo che potrebbe essere impiegato per fare scoperte rivoluzionarie.

Per questo motivo, quando si sceglie una tecnologia che favorisca il lavoro collaborativo, ha senso scegliere le opzioni più semplici e facili da usare. Fortunatamente, molti fornitori di tecnologia leader del settore sono consapevoli di quanto le aziende siano stressate dal tempo e i loro prodotti danno la priorità alla semplicità. Per i reparti IT, queste soluzioni moderne consentono di ridurre al minimo la configurazione e l'installazione, permettendo loro di tornare il prima possibile alle attività più importanti per l'azienda. Inoltre, molti strumenti di collaborazione leader del settore sono gestiti esternamente, il che significa che le spese IT e la manutenzione continua sono minime.

Soprattutto, i sistemi di facile utilizzo sono più facili da imparare per voi e per i vostri colleghi, che avranno bisogno di una formazione minima e si sentiranno autorizzati a iniziare a usare lo strumento immediatamente.

 

Conclusione

Non è un segreto che la creazione di un'azienda più collaborativa sia una buona idea, infatti molte organizzazioni stanno già adottando misure per favorire una maggiore comunicazione e connettività tra le persone.
il proprio personale. Con vantaggi quali l'aumento della produttività, lo snellimento dei processi e una forza lavoro più felice, è chiaro che le organizzazioni che non apportano questi cambiamenti si troveranno in una posizione di svantaggio.

Tuttavia, per le organizzazioni di R&S che hanno poco tempo a disposizione, l'implementazione manuale di queste modifiche può essere un'attività che richiede molto tempo e che vi distoglie dalle vostre attività principali.

Per fortuna esiste una soluzione. È possibile implementare tutti i suggerimenti di cui abbiamo parlato in questa guida con uno strumento semplice e snello.

E-WorkBook Collaboration è un portale sicuro che consente alle organizzazioni di R&S di collaborare con partner esterni, fornendo uno spazio sicuro agli utenti per coordinare le attività di progetto, gestire dati e documenti complessi e discutere o rivedere i contenuti. I quaderni di laboratorio cartacei sono limitati nella loro capacità di essere condivisi, mentre gli strumenti di collaborazione digitale semplificano la condivisione dei dati durante il processo di ricerca, aumentando l'efficienza dell'intera azienda. Il miglioramento della collaborazione è fondamentale per rimanere all'avanguardia nel settore della ricerca e sviluppo e le organizzazioni che adottano questa tecnologia ora possono sperare in una continua innovazione, in una ricerca innovativa e in nuove entusiasmanti scoperte in futuro.

Quindi, come si può favorire la collaborazione e la connettività all'interno della propria organizzazione? Scaricate il nostro foglio di suggerimenti per Per saperne di più.

Scarica il foglio di suggerimenti
Richiedi una demoCollegatevi con un esperto

Altri fogli di suggerimenti